Marina Brusamolino è Psicologa e Istruttrice Senior di Mindfulness. Iscritta all’Albo degli Psicologi della Lombardia, è esperta in interventi terapeutici e per il benessere Mindfulness-Based. Ha frequentato corsi di perfezionamento in psicologia clinica perinatale, supporto globale del paziente oncologico e dei suoi familiari, fertilità e infertilità, comportamento alimentare.

Si occupa di promozione della stabilità emotiva e della cura dei disagi psicologici in bambini, adolescenti e adulti.

Realizza consulenze e percorsi individuali presso lo studio di Pessano con Bornago e percorsi di gruppo per il benessere psicologico presso associazioni, enti e società sportive (collabora/ha collaborato con Associazione Anaweel di Pessano con Bornago, Floricoltura La Gemma di Cernusco sul Naviglio, ASD Basket Costa di Costamasnaga, ASD OSGB Basket di Gessate). Lavora inoltre presso i consultori familiari di Melzo e Trezzo sull’Adda e ha maturato una lunga esperienza relativamente all’età evolutiva (infanzia e preadolescenza), collaborando per 12 anni con le scuole primaria e secondaria di primo grado di Gorgonzola.

E’ coordinatrice delle aree psicologica e olistica del centro Studio 49 di Pessano con Bornago.

 

 

LA METAFORA DELLE DUE MONTAGNE di Russ Harris

“Sai che molte persone arrivano in terapia credendo che il terapeuta sia una sorta di essere illuminato, che ha risolto tutti i suoi problemi, e ha messo tutto a posto – ma in realtà non è così -.

È più come se tu stessi scalando la tua montagna là in fondo e io stessi scalando la mia montagna quaggiù. E da dove sono io sulla mia montagna, posso vedere cose sulla tua montagna che tu non puoi vedere – come una valanga che sta per cadere, o un sentiero alternativo che puoi imboccare o che non stai utilizzando la tua picozza in modo efficace.

Ma ti prego di non credere che io abbia raggiunto la cima della mia montagna e mi sia seduto rilassato, a prendermela con calma. Il fatto è che io sto ancora scalando, sto ancora facendo errori e sto ancora imparando da questi.”