Un viaggio lungo mille miglia inizia con un piccolo passo.

(Lao-Tze)

metodo kaizenIl metodo Kaizen venne introdotto in Giappone alla fine della seconda guerra mondiale per migliorare l’efficienza delle industrie. Dopo essere stato perfezionato, venne ripreso negli Stati Uniti, dove viene oggi utilizzato soprattutto in ambito aziendale; in qualche caso, viene applicato anche allo sviluppo e alla crescita personale (Maurer R., Un piccolo passo può cambiarti la vita. Il metodo Kaizen applicato alla realtà di tutti i giorni, Antonio Vallardi Editore, Milano, 2013).

Il nome Kaizen deriva dal giapponese Kai, che significa “cambiamento”, e zen, che vuol dire “migliore”: potremmo dunque tradurlo con l’espressione CAMBIAMENTO PER IL MEGLIO.

Più precisamente, si tratta di un metodo che mira a produrre un miglioramento continuo. Le sue caratteristiche permettono di aggirare la paura del cambiamento, che viene spesso concepito come qualcosa di repentino che deve avvenire in maniera drastica e in un breve tempo. Questa concezione attiva in maniera automatica nella nostra mente la paura di perdere equilibrio e stabilità e scatena delle reazioni di attacco o fuga che bloccano il nostro pensiero e la nostra creatività. Nella realtà, è possibile attuare dei cambiamenti anche compiendo dei piccoli passi, che inizialmente possono sembrare troppo semplici, ma che permettono un percorso graduale e non traumatico.

Il metodo Kaizen comprende differenti tecniche e pratiche; il primo passo per dare il via al miglioramento continuo nella tua vita consiste nel porti una domanda: cosa potrei fare di molto semplice per migliorare la mia situazione? Prova a declinare la domanda adattandola all’ambito della tua vita che senti di voler migliorare: la vita di coppia, il lavoro, le amicizie, la salute… Immagina l’azione più semplice e meno impegnativa che puoi mettere in atto per modificare la situazione e prova a compierla. La semplicità della domanda permette di aggirare le emozioni di paura e le corrispondenti reazioni difensive. Permette inoltre di attivare le potenzialità creative della nostra mente, che inizierà a immaginare le piccole azioni da compiere per dare il via al cambiamento.

Il metodo Kaizen per il miglioramento continuo